consigli on the road

10 soste tra agricampeggi e aziende agricole

10 soste camper tra agricampeggi e aziende agricole

Postato il 03/04/2021

1) Cantina Berioli – Magione PG Cantina storica nata nei primi del ‘900 situata sulle colline che circondano il lago Trasimeno nel cuore verde dell’Umbria. La famiglia Berioli produce vino e olio con particolare attenzione alla tutela dell’ambiente e del territorio. Infatti tutti i loro vini sono biologici. Tra le attività che propongono ci sono la visita alla cantina, alle vigne e degustazione dei loro prodotti. La sosta camper è direttamente all’interno della loro cantina con vista sulle splendide colline!   2) Vancamp Land – Salmolaco SO Qui non siamo in una semplice area di sosta alle porte della Valchiavenna, ma in una vera e propria esperienza di campeggio. L’ideatori di questa che è la prima area sosta del loro progetto, ma presto vedrà l’apertura di una seconda e speriamo di molte altre, hanno l’obbiettivo di riqualificare aree verdi private situate lungo itinerari interessanti, limitando la sosta selvaggia. L’area camper è totalmente a impatto ZERO e EcoSOSTENIBILE , gli arredi ad esempio sono tutti costruiti con materiale di recupero, nel totale rispetto della natura.   3) Azienda agricola La Trava – Mango CN Erano gli anni ’90 quando è stata fondata l’azienda agricola “La Trava”, con l’acquisto di un’antica cascina contadina che vedeva annessi anche vecchi appezzamenti vitati. Nel 2000 viene imbottigliata la prima annata di Moscato d’Asti DOCG. Gli ettari vitati, al momento, sono poco meno di venti, posti a un’altitudine di oltre cinquecento metri sul livello del mare e situati nel territorio del comune di Mango, nella provincia piemontese di Cuneo. Vengono prodotti oltre al Moscato d’Asti, il Dolcetto d’Alba, il Barbera, il Barbaresco, il Barolo e l’Arneis. Qui su delle splendide terrazze panoramiche affacciate su Langhe e Roero, vengono ospitati fino a 7 camper. Tra le attività proposte c’è la possibilità di visitare cantina e vigneti e su richiesta, degustare prodotti tipici locali accompagnati dai loro vini.   4) La casetta della Zia Edda – Valfurva SO L’agriturismo è un'azienda agricola e agricampeggio immerso nei boschi dell'antica Contea di Bormio, alle porte della Valle dei Forni a Santa Caterina Valfurva. Si trova a 1800 mt di altitudine immersa nel parco Nazionale dello Stelvio. Qui a disposizione di camper e roulotte 26 piazzole. E’ aperta tutto l’anno come punto sosta e in stagione estiva-primaverile come vero e proprio campeggio con corrente e c/s. Tra le attività che si possono fare sicuramente c’è il trekking e in inverno sci di fondo, dato che la pista passa proprio accanto. Non è insolito neanche trovarsi a contatto con animali come i muli.   5) Vallestura outdoor – Demonte Questo non è un classico agricampeggio, ma lo vogliamo inserire in questo contesto di soste immerse nella natura e wild. Ci troviamo in Valle Stura, valle situata tra il Piemonte e la Liguria. In questo punto sosta potete immergervi in una vera e propria esperienza a contatto con la natura, praticando sport come rafting, trekking e mountain-bike. All’interno del Vallestura Outdoor trovate un sacco di attività da fare, ma anche tanto relax. Vi rimandiamo alla nostra recensione completa e ai nostri due giorni trascorsi qui la scorsa estate.   6) Agriturismo scuderia della Valle- Valsecca BG A poco più di un’ora da Milano e Bergamo, è ideale per trascorrere qualche giorno tra relax, sport e natura. Nella loro oasi degli animali potete trovare cavalli, lama, alpaca, rapaci, bovini, capre e altri animali da cortile. Vengono organizzate lezioni di equitazione, di falconeria e attività didattiche rivolte a bambini e ragazzi. All’interno dell’agriturismo trovate anche un ottimo ristorante. Ci troviamo in Valle Imagna per cui anche trekking sia a piedi che in bicicletta sono tra le attività che si possono fare.   7) Agricampeggio Yuptala – Terriciola L’agri-campeggio Yuptala è all’interno di un’azienda agricola che produce biologico dal 1984, in un’oasi di ripopolamento e cattura. Qui potete ritrovare il piacere di stare semplicemente all’aria aperta immersi nella pace e nei suoni della fauna locale. Yuptala significa “insieme” in lingua Lakota. L’agricampeggio nasce dal sogno di un insieme di popoli che dialogano e convivono nel rispetto della natura.  L'Azienda orticola-frutticola biologica, dispone di 6 piazzole su erba, delimitate da siepi, colonnine 220V, carico acqua (No scarico), 3 bagni comuni con docce di cui 1 per disabili, 2 lavelli per stoviglie e 2 lavatoi per indumenti. A disposizione gazebo con tavoli e sedie, un frigo comune, un fornello e un barbecue. Vengono venduti i loro prodotti biologici e fornite le indicazioni su cosa offrono i dintorni.     8) Agriturismo Poggio Caminata – Carpaneto Picentino PC Si trova sulle colline del piacentino a 200mt di altezza in mezzo alla campagna, a un ora da Milano! L’agriturismo ha immensi giardini e una piccola fattoria con animali. Nelle vicinanze si possono organizzare escursioni a cavallo e visite ai numerosi castelli della zona. Dal 2010 c’è una vera e propria zona campeggio con piazzole attrezzate per i nostri camper. La loro cucina rispetta un principio: poche portate ma tutte rigorosamente a km 0! I loro prodotti sono anche aquistabili.     9) Agricampeggio da Bery – Covelo TN Si trova al centro del Trentino, nella Valle dei Laghi, questo agricampeggio nato da una famiglia di agricoltori. Qui si può trovare una struttura nuova e super funzionale, dove i proprietari se vorrai, ti porteranno a trascorrere una giornata da contadini, mungendo le mucche o raccogliendo le uova delle galline. Un’esperienza sicuramente che piacerà tanto ai bambini! Nei dintorni ci sono tante altre attività come il tour delle cantine della zona, la visita ai Pozzi Glaciali della Valle dei laghi, la visita al Castello del Buonconsiglio o un giro a Trento! Le piazzole e tutto l’agricampeggio sono molto curati e puliti.   10) Olly Farm – Fabriano AN Nato dall’idea di due viaggiatori ontheroad a bordo del loro Defender attrezzato con tenda che hanno pensato a creare un campeggio tutto loro per dar modo a chi viaggia in camper, roulotte o in macchina di fare un meraviglioso pit-stop in mezzo al verde e rilassarsi nonostante la vicinanza con la città di Fabriano. Qui potete trovare un orto curato direttamente da questa famiglia e animali come galline, pecore e papere. Durante il soggiorno potrete fare trekking, sia a piedi che in mountain bike, lungo i percorsi dell’appenino Umbro-Marchigiano, visitare la vicina Fabriano e il suo Museo della Carta, i vari borghi medioevali che li circondano, le Grotte di Frasassi, l’Eremo di San Silvestro e di Val di Sasso. Presto ci saranno anche attività di fattoria didattica. Le piazzole per i nostri camper sono dotate di corrente elettrica, sono presenti lavandini esterni per lavaggio stoviglie e varie, un locale comune munito di un piccolo piano cottura con lavabo, dei tavoli ad uso dei campeggiatori, quattro bagni + 1 ad uso disabili e docce e un'area adibita con giochi per bambini.    

CONTINUA...
10 CAMPEGGI per BAMBINI

aree sosta

10 CAMPEGGI per BAMBINI

Postato il 22/03/2021

In campeggio con i bambini? Andare in campeggio con i bambini è stupendo, loro si divertono un mondo perchè assaporano un pò di libertà, si abituano ad essere indipendenti e responsabili, Infatti la vita di campeggio permette ai bambini di gironzolare in modo molto sicuro all'interno del campeggio e conoscere tanti altri coetanei che provengono da molte zone d'Italia e d'Europa. Gli permette di imparare nuove lingue,di approcciarsi con culture differenti, di relazionarsi con tante fasce d'età differenti. E mamma e papa'?! Le mamme e i papà in campeggio possono finalmente rilassarsi perchè i loro bimbi sono al sicuro e si divertono. Abbiamo raccolto per voi, una selezione di campeggi a misura di bambino e a misura di famiglia, dove mentre mamma e papà si godono la vacanza, i bambini possono divertirsi insieme ai loro coetani, magari anche grazie ai baby club e agli animatori.   1) I tre moschettieri - Lido di Pomposa - Comacchio- questo campeggio è stato provato personalmente da noi e ci è piaciuto davvero tanto.  Ci sono due blocchi piscine ed uno è interamente dedicato ai bambini, il Tartasplah. Ci sono scivoli, giochi d'acqua e gommoni. Il secondo blocco piscine è dedicato ai grandi che così si possono godere le vacanze. C'è anche un bellissimo parco giochi con altalene, scivoli e molti altri giochi adatti anche ai bambini più piccoli, tutto all'ombra sotto dei bellissimi alberi. E' presente uno staff di animazione delizioso con baby club per far divertire i bambini durante la giornata e anche la sera, quando mettono in scena un vero e proprio spettacolo. Il mare è a misura anch'esso di bambini per via del fondale basso e sabbioso e della presenza dei fragiflutti che impediscono la creazione di onde alte. E mamam e papa' cosa fanno nel frattempo? Beh la mamma puà andare dal parucchiere ( si c'è anche un parucchiere all'interno) oppure possono godersi un pranzo in riva al mare.   2) Camping Olympia - Villabassa - anche in questo campeggio siamo stati diversi volte e la prima Silvia aveva solo 4 mesi.  Qui trovate uno zoo. UNO ZOO???? Si, c'è un piccolo zoo con pony, capre, cigni, oche, fagiani, conigli, suricati e tanti altri animali in campeggio. Qui accanto trovate anche scivoli, altalene e altri giochi e la ciclabile che porta a Linz. Al camping Olympia c'è uno staff di animatori che farà divertire i bambini con attività che prevedono anche delle escursioni in questa meravigliosa valle che è la Val Pusteria. La sera preparano uno spettacolo dedicato ai bambini e poi agli adulti. Ci sono anche due piscine e una è adatta anche ai bimbi più piccoli poichè a un fondale di soli 20 cm.  E per ultimo, ma assolutamente non meno importante qui trovate dei blocchi bagni dedicati ai bambini, con lavandini e docce alla loro altezza, un blocco bagni per i neonati con fasciotoio e vaschetta per il bagnetto e tanto altro.   3) Camping Village Vidor - Pozza di Fassa - cosa rimane da dire di questo campeggio che non si sia già detto? Qui c'è un vero e proprio parco acquatico al chiuso con ben 4000 mt di divertimento, una sala interna di 120 mt per giocare al chiuso con mille giochi colorati, corsi di arrampicata gratuiti (con guida alpina specializzata), escursioni al giardino botanico gratuito (con guida naturalistica),sala cinema gratuita in cui ogni pomeriggio viene proiettato un cartoon, sala interna con videogiochi, calcetti, ping-pong e molto altro, escursioni guidate in montagna e molto moltissimo altro. Mentre i vostri bambini sono impegnati a divertirsi voi potete divertirvi insieme a loro oppure rilassarvi nel meraviglioso mondo delle saune o facendo un trattamento benessere.  Di questo campeggio ci sarebbe da dire molto altro, ma vi consigliamo di viverlo almeno una volta!   4) Camping la Masseria - Gallipoli - questo campeggio si trova immerso nel verde a pochi km da Gallipoli, dispone di una comoda spiaggia privata a soli 200mt dal campeggio. Come mai lo identifichiamo come campeggio adatto alle famiglie? Perchè ha un bellissimo parco giochi, campi da bech-volley, calcetto, tennis, Un parco piscine circondato dal verde, con due zone idromassaggio ed una vasca nella vasca, con acqua più bassa, per far giocare in sicurezza i tuoi bimbi che non sanno nuotare. Da giugno fino a metà settembre bimbi e ragazzi potranno usufruire dell'animazione suddivisi in due fasce d’età (Mini Club 3-9 anni e Junior Club 9 – 16 anni) che prevede laboratori ricreativi, travestimenti, intrattenimento a pranzo e cena, baby dance serale, tutto questo in maniera non invadente in modo che anche gli adulti possano rilassarsi. Vi segnaliamo anche una chicca per i genitori: nel campeggio è presente una cantina Cantina Coppola 1489 e durante il soggiorno in campeggio si può visitare e fare un bellissimo tour in cantina tra le viti.   5) Camping Village Pappasole - Torre Mozza - Piombino - anche questo rientra in uno dei campeggi più conosciti per le famiglie.E' un vero villaggio turistico in una delle zone costiere più belle della Toscana. Perchè campeggio family? Parco giochi, giostre, gonfiabili, sala giochi, minigolf, 4 piscine di cui una a misura di bambino e una con postazioni idromassaggio, sono solo alcune delle cose che trovate all'interno di questo campeggio.  Ovviamente potete trovare l'animazione suddivisa in Kids Club (4/8 anni) e Junior Club (9/12 anni). All’interno di ogni gruppo, i piccoli e meno piccoli, possono svolgere attività come laboratori, feste a tema, caccia al tesoro, art attack e giochi di movimento,i più sportivi possono partecipare quotidianamente alla Scuola calcio o tennis e ai tornei previsti.E la sera i piccoli andranno pazzi per il Kids Show e la Baby Dance, dove loro saranno gli unici e veri protagonisti! E per i ragazzi più grandi serate giochi, feste a tema, tornei sportivi, momenti di aggregazione e una location esclusiva dove incontrarsi con i nostri animatori, questo è il Teen Club, dedicato ai ragazzi tra i 13 e i 17 anni.   6) Campeggio Salinello - Tortoreto - questo campeggio si trova in uno dei tratti più family dell'Abruzzo, dove le spiaggie sono enormi e il mare è adatto ai più piccoli con un fondale sabbioso. Qui è presente uno staff di animazione che farà divertire grandi e bambini grazie a corsi di acquagym al mare e l’aerobica in pista, yoga, pilates, risveglio muscolare e total body.  La sera trovate due teatri con musical dal vivo per tutta la famiglia,varietà,serate cabaret e spettacoli. Inoltre pianobar e il Dj in consolle vi terranno compagnia con musica dal vivo, serate danzanti a tema, discoteca per tutte le età, gare di ballo e tanto altro ancora.  L'animazione per i bambini qui è cucita intorno a 5 diverse fascie d'età: Nursery (da 1 a 3 anni); Mini (dai 4 ai 6 anni); Maxi (dai 7 ai 10 anni); Teeny (dagli 11 ai 13 anni); Junior “Social” Club (dai 14 ai 17 anni) E udite udite: dal 2021 aprirà il nuovo percorso benessere Spa Salinello al centro dell’area piscine.   7) Camping al Sole - Ledro - si trova direttamente sulle sponde del Lago di Ledro, uno fra i laghi più belli e puliti del Trentino. Qui potrete fare attività come trekking o mountain bike, riilassarvi sul bordo della piscina o sulla spiaggia del lago oppure ancora, rigenerarsi nel centro benessere e per i bambini un ricco programma di intrattenimenti. Per i bambini in particolare troverete mini club, parco giochi, campi da calcetto e beach-volley, giochi in piscina e sala interna per le giornate piovose o più fresche.  E per i grandi? C'è il centro benessere Chiva Som con sauna panoramica, tepidarium, frigidarium, bagno turco, vasca idromassaggio esterna con acqua a 35°, aree relax e angoli per tè e tisane.  Bambini e genitori qui non si annoieranno!   8) Camping Laconella - Capoliveri- Isola D'Elba - si trova tra le spiagge di Lacona e di Laconella ed ha i suoi accessi diretti alle due spiagge.  È l'unico campeggio dell'isola d'Elba che si affaccia direttamente sul mare di Laconella che, per i suoi fondali bassi e sabbiosi, è particolarmente adatto alle famiglie con bambini. Trovate anche un blocco servizi igienici interamente dedicato ai bambini. Tra gli altri servizi trovate biciclette, campo bocce, ping pong, calcio balilla, un piccolo campo da calcetto e una vasta area verde attrezzata per i picnic e parco giochi per i piccoli ospiti. Ovviamente trovate anche il Mini Club attivo 5 pomeriggi a settimana che propone ai suoi piccoli ospiti attività sempre diverse, che hanno come tema centrale il rispetto dell'ambiente e il riciclo creativo dei materiali. I laboratori proposti si svolgono all'interno di un ambiente colorato dove i bambini scoprono presto che molti materiali di uso comune (bottiglie di plastica, scatoloni ...) sono riutilizzabili in modo creativo e divertente. Questo è uno dei motivi per cui ci piace segnalare questo campeggio.    9) Camping la Quercia - Lazise - Qui potete trovare tantissime cose da fare sia con i bimmbi più piccoli sia per i ragazzi. Infatti trovate l'Happy disco serale, un parco giochi ombreggiato, una piscina per i bambini con scivoli e con pavimentazione antiscivolo e anti-trauma, una piscina olimpionica per i più grandi, corsi sportivi e tornei, bagni per bimmbi 1-3-5 con stanza colorate e docce e lavabi ad altezza bambino, navetta per la discoteca! E' presente animazione solo in alta stagione e il Leo club ( dai 4 anni compiuti) e Junior club.  E per gli adulti? Centro benessere, palestra, negozi e tanto altro.   10) Camping Numana Blu - Numana - Non potevano mancare le Marche e il Conero. Qui uno dei campeggi family friendly migliore è appunto il Numana Blu. Qui troverete giochi organizzati, corsi privati di tennis (a pagamento), corsi di Fitness, lezione di balli di gruppo, escursioni nei sentieri del Conero.  Ma questo campeggio ve lo segnaliamo sopratutto perchè dispone di 2 nuove piscine con ingresso gratuito per gli ospiti, una piscina per adulti di 500 mq (profondità max 140 cm) con vasca ricreativa, dotata di ben 26 postazioni idromassaggio, percorso vascolare e due sistemi di nuoto controcorrente ed una piscina per bambini di 110 mq (profondità max 60 cm). Inoltre c'è anche un bagno completo per neonati con fasciatoio e vasca per il bagnetto! Tutti i campeggi selezionati oltre che essere family friendly sono anche pet friendly! E tutti i campeggi hanno uno spazio camper con piazzole dedicate e di giuste dimensioni!  

CONTINUA...
10 Aree sosta camper in Salento

aree sosta

10 Aree sosta camper in Salento

Postato il 21/03/2021

Abbiamo selezionato per voi 10 aree sosta camper sparse in Salento. πŸ“Œ Area Camper Santa Chiara - Torre Lapillo Area camper a conduzione familiare dove potrete trovare coordalità e tutta l'ospitalità dei salentini, Si trova a qualche Km dal mare sotto un uliveto, per cui la pace e il fresco sono garantiti. Per il mare non vi preoccupate perchè vi accompagneranno con le navette in diverse spiaggie come quella di Torre Lapillo o quella di Punta Prosciutto, La sera la nevetta vi porterà anche a Porto Cesareo. Dotata di tutti i servizi necessari. πŸ“Œ Area camper Nel Verde - Alberobello Non conosci Alberobello? Il famoso paese dei Trulli? Beh sicuramente devi rimediare e se stai pensando ad un viaggio nel Salento ti devi fermare.  L'area sosta si trova a pochi passi dal centro di Alberobello, è dotata di camper service e addirittura di SOS Camper Wc, un sistema che svuota, lava e igenizza le cassette del Wc automaticamente. C'è un piccolo parco giochi e un area bbq, πŸ“Œ Area camper Rivamare - Torre San Giovanni In quest'area camper ci sono ben 116 piazzole per i nostri camper. Dispone di una zona più ombreggiate e di una al sole e di tanti servizi, tra cui bar/ market con prodotti locali e serate con musica ed intrattenimento. Si trova direttamente sulle splendide spiagge bianche di Torre San Giovanni e a due passi dal suo centro. Da poco è stata anche rinnovata l'area giochi per i bambini.   πŸ“Œ Oasy park - Otranto  Se volete visitare la splendida Otranto vi consigliamo quest'area camper. Si trova a qualche centinaia di metri dal centro storico della città Salentina e le piazzole sono quasi tutte ben ombreggiate. All'interno trovate tutti i servizi necessari. Anche qui l'ospitalità salentina la fa da padrona.   πŸ“Œ Tenuta l'Alba di Monte Matino - Porto Badisco Dispone di diversi servizi tra cui un area camper totalmente ombreggiata sotto una splendida pineta da dove comunque è possibile godere di un panorama tra i più belli della penisola Salentina e un alba spettacolare. La spiaggia di Porto Padisco è raggiungibile a piedi, in bicicletta e con la navetta messa a disposizione dalla struttura.   πŸ“Œ Area Camper La Zolfara - Roca Vecchia Quest'area camper è perfetta per vedere la Grotta della Poesia che è raggiungibile a piedi. E' una piccola area camper dotata di pochi stalli ma è assolutamete l'ideale per raggiungere questo luogo magico, infatti la zona è molto frequentata per la sua bellezza e fa parte di un'area marina protetta per cui trovare un posto per il camper non è cosi semplice.   πŸ“Œ Area Camper I Faraglioni - Torre Sant'Andrea Si trova In una delle più suggestive località della splendida costa Adriatica del Salento, Torre S. Andrea. L'area camper non è tanto grande, ma è in ottima posizione a pochi passi dai faraglioni e dotata di tutto ciò che serve. Segnialiamo che dispongono di un ottimo servizio navetta per altre spiagge della zona, tra cui quelle di Torre dell'Orso   πŸ“Œ Parcheggio P.zza Camillo Bene - Lecce Siamo qui e dobbiamo vedere per forza la magnifica città barocca di Lecce. Purtroppo le aree sosta sono abbastanza distanti e tutte situate in comuni limitrofi, ma per fortuna in questo parcheggio c'è una zona adibita alla sosta camper e al CS e dista poco dal centro storico, raggiungibile in pochi minuti anche a piedi.   πŸ“Œ Area Camper La Sosta - Padula Bianca - Gallipoli Attraversando la pineta, si raggiunge la spiaggia di Padula Bianca, chiamata così per la sua sabbia fine a candida. Sono presenti bagni, docce, area pic-nic e possibilità anche di affittare lettini e obrellone.   πŸ“Œ Van Camp Land- Laghi Alimini Ques'area camper dovrebbe aprire nell'estate del 2021. Cosciamo Van Camp Land per un altra area camper che hanno in Valchiavenna. Per cui conoscendo il luogo dei laghi Alimini e conoscendo la loro filosofia ci aspettiamo grandi cose da quasta area sosta

CONTINUA...
CAMBIO STAGIONE IN CAMPER

aree sosta

CAMBIO STAGIONE IN CAMPER

Postato il 17/03/2021

Almeno due volte l'anno ci prendiamo un paio di giorni per pulire a fondo il camper e per fare alcune procedure necessarie affinchè tutti gli impianti funzionino correttamente. Di solito queste pulizie grandi coincidono con i cambi di stagione: uno lo effettuiamo tra l'inverno e la primavera e l'altro tra l'autunno e l'inverno. Noi usciamo il camper tutto l'anno, per cui non troverete alcune procedure in questo articolo perchè non le facciamo poichè cerchiamo di non farlo mai stare fermo per più di due settimane. PULIZIE DI PRIMAVERA in camper πŸ“Œ Via le coperture termiche invernali totali: togliamo dal gavone le coperture termiche integrali e lasciamo solo quelle dei vetri che potrebbero servire anche in estate per proteggersi dal caldo. πŸ“Œ Togliamo dal gavone tutta l'attrezzatura invernale come catene, pala da neve, slittini, sci, snowboard, scarponi e tute da sci πŸ“Œ Svuotiamo tutti serbatoi delle acque (anche il boiler) e li sanifichiamo con un prodotto di Acquatravel. Ogni mese e mezzo circa facciamo un giro anche con acido citrico nei serbatoi delle acque chiare. πŸ“Œ Riempiamo il gavone con sedie,tavolo,griglia,cucina da esterno. Per ora non mettiamo ancora giochi da mare, ombrellone e canoa, lo facciamo verso Giugno. I costumi e gli asciugamani li teniamo sempre a bordo in ogni stagione poichè potrebbero servirci per terme, spa e piscine coperte. πŸ“Œ Abbiamo pulito a fondo la mochette, il pavimento, i vetri, la doccia, il bagno e tutti i mobiletti. La pulizia della mochette la facciamo con il vapore, mentre per le plastiche usiamo prodotti specifici per camper. Ricordiamo che le plastiche vanno pulite con prodotti appositi per evitare che ingialliscano con il tempo. Vi lasciamo il link del prodotto che abitualmente usiamo noi. Anche le finestre vanno pulite con prodotti appositi che non contengano alcool. Infatti i prodotti a base alcolica tendono a crepare le plastiche e con il passare del tempo possono rompersi. Vi lasciamo il link del prodotto da noi usato. πŸ“Œ Abbiamo controllato che nei mobiletti non ci fossero alimenti che scadono a breve. Laciamo sempre prodotti a lunga scadenza, come tonno, passato, pasta, riso e qualche scatoletta. Anche sale, olio, zucchero e caffè rimangono sempre a bordo. Per lo zucchero usiamo solo le bustine! πŸ“Œ Controlliamo gli impianti di luce e gas che sia tutto funzionante. Puliamo i bocchettoni del riscaldamento, Infatti avendo due cani a bordo si forma spesso della lana all'interno delle tubazioni, per cui due volte l'anno le ripuliamo con l'aiuto di aspirapolvere e compressore.  Noi non abbiamo condizionatore o Viesa, ma se lo avete questo è il momento giusto per rimetterlo in moto. Ricordatevi che se avete riscaldamenti a gasolio è bene ogni mese al massimo farlo partire anche in piena estate per 15/20 minuti per un uso ottimale. πŸ“Œ Lavaggio esterno di tutto il mezzo: olio di gomito e via alla pulizia esterna. Vi consigliemo un prodotto apposito per eliminare le antiestetiche righe nere.

CONTINUA...
5 migliori soste sulla neve

aree sosta

Le 5 migliori soste camper sulla neve

Postato il 27/02/2021

Vi elenchiamo le 5 migliori soste da noi preferite per andare a sciare con il camper πŸ“Œ Madonna di Campiglio : parcheggio Grostè Parcheggio senza servizi, ma con sosta consentita anche di notte. La posizione è comodissima sia per prendere la cabinovia che porta al Grostè, sia per andare verso Predelago. Costo 5€ diurna 12€ notturna (17.30-8.00) πŸ“Œ La thuille : area sosta camper Azzurra 75 piazzole, tutte dotate di elettricità e pavimentate.Le bombole di gas possono essere acquistate sul posto. In inverno è possibile usufruire degli armadietti riscaldati sci e scarponi e di una navetta gratuita. Si trova a 500 mt dagli impianti di rialita e a circa 1km dal paese. Costo dai 20 ai 25€/giorno πŸ“Œ Area camper Paradiso : Passo del Tonale Area camper comunale automatizzata, di fronte a Monumento ai Caduti e alle piste da sci. 38 posti su asfalto, dotata di docce, spogliatoi, un'area per il carico e lo scarico dell'acqua e colonnine di distribuzione dell'energia elettrica. Costo dai 10€/giorno esterno  dai 15€/giorno interno πŸ“Œ Arabba: Area camonule Arabba Area automatizzata con carico, scarico, torrette per la corrente, toilette. Vicina al centro del paese, raggiungibile a piedi. Impianti di risalita a 300mt. Costo dai 20€/giorno πŸ“Œ Santa Caterina Valfurva: Agriturismo La casetta di zia Edda E un'azienda agricola, agriturismo e agricampeggio immerso nei boschi. Dispone di un'area camper su prato, pianeggiante, con allaccio elettrico e servizio di carico e scarico. Apertura annuale. Costo dai 12€/notte

CONTINUA...
4 ATTIVITA' IN VALCAMONICA

aree sosta

ATTIVITA' IN VALCAMONICA IN ESTATE E IN INVERNO

Postato il 27/02/2021

La Valcamonica è una valle lombarda, situata nella zona est della regione, ed è una delle più estese con i suoi quasi 100km di lunghezza. E’ caratterizzata dal fiume Oglio che scorre in valle, fiume che scende dal monte Adamello. Il monte Adamello fa parte delle Alpi Retiche Meridionali che comprendono il gruppo dell’Ortles, le Alpi dell’Alta Val di Non, l’Adamello e la Presanella e le Dolomiti del Brenta. Il nome Valcamonica deriva dai suoi antichi abitanti, i camuni appunto, vissuti nell’epoca del Ferro. E’ possibile vedere alcuni resti lasciati da questo popolo a Capo di Ponte nel Parco Delle Incisioni Rupestri dove ci sono ben 104 rocce con raffigurazioni d’arte rupestre. Di questo parco vi parleremo sicuramente prossimamente perché è un sacco di tempo che vorremmo andare a visitarlo. Oggi vi vogliamo parlare del Passo del Tonale e di Ponte di Legno, località in Lombardia che frequentiamo spesso già da diversi anni sia in Estate che d’Inverno. E’ un luogo adatto sia a turisti adrenalinici e sportivi che a famiglie con bambini. Oggi vi presentiamo 3 attività da fare in Valcamonica   Trekking facili in Valcamonica adatti ai bambini: A.CAPANNA VALBIONE E BOCCHETTE DI CASOLA Sicuramente uno dei trekking più facili è quello che parte da Ponte di Legno e vi alla conca di Valbione dove si trova l’omonimo laghetto e il rifugio. La conca è raggiungibile sia mediante la seggiovia che parte proprio da Ponte di Legno oppure con una camminata di circa 45 minuti totalmente all’interno del boschetto. La camminata è adatta a tutti e durante il percorso sono presenti diversi punti dove riposarsi ammirando il panorama. La conca di Valbione è un’ottima meta per trascorrere un intera giornata in famiglia in montagna poiché qui potete trovare molte cose da fare: c’è un area pic-nic dove potete grigliare, diversi giochi per bambini, potete pescare nel lago, un parco downhill per i bikers e potete anche giocare a Golf, grazie alla presenza di un campo da Golf a 9 buche. Ovviamente potete mangiare anche al Rifugio Capanna Valbione, con vista Corno D’Aola, dove potrete gustare polenta, brasato, casoncelli e altri piatti tipici. Se star fermi non fa per voi e volete camminare ancora vi consigliamo di proseguire lungo un percorso ad anello della durata di circa 3 ore e mezza, fino alla bocchetta di Casola per ammirare il Corno d’Aola da vicino. Dal rifugio capanna si sale fino al rifugio Petit Pierre ( cai n. 47) e poi alla Conca di Pozzuolo ( CAI n. 40), fino ad arrivare alle bocchette di Casola (CAI n. 41) e da li al Rifugio Maralsina e ritornando attraverso la Val di Casola alla Capanna Valbione. Il sentiero del ritorno è in parte molto scosceso e le rocce per brevi tratti potrebbero essere franate.   DA PONTE DI LEGNO ( MT 1260) A LAGHETTO VALBIONE ( MT 1517) DISLIVELLO 260MT TEMPO DI PERCORRENZA: 00:45 DA PONTE DI LEGNO ( MT 1260) a BOCCHETTE DI CASOLA ( MT 2397) DISLIVELLO 1137mt TEMPO DI PERCORRENZA 3:30/4:00 DIFFICOLTA? EE+ B.CASE DI VISO Questa è un’escursione facile e adatta a tutti, ma soprattutto percorribile in tutte le stagioni. Ci troviamo nel Parco Nazionale dello Stelvio. Da qui possiamo vedere tre tra le cime più imponenti di Trentino e Lombardia: l’Ortles,l’Adamello e la Presanella. Il villaggio è fatto di piccole case in pietra risalenti al XIX che ha conservato tutto il suo fascino negli anni. Era un tempo un alpeggio, dove gli abitanti di Pezzo portavano il bestiame nei mesi estivi. Ad oggi le casette vengono per lo più usate come case vacanza. Descrivervelo non renderebbe l’idea, per cui vogliamo raccontarvi solo della camminata e delle sue caratteristiche lasciando a voi immaginare quello che troverete una volta arrivati. Si parcheggia l’auto nella frazione di Pezzo ( comune Ponte di Legno). In estate c’è anche la possibilità di raggiungere direttamente Case di Viso con l’auto, ma di inverno la strada è chiusa per la presenza di neve e ghiaccio. Il sentiero è largo e adatto a tutti, in pendenza minima e in meno di un’ora si raggiunge la Valle di Viso. Vi segnaliamo che è quasi sempre al sole, come gran parte di queste valli, che anche nei mesi invernali,sono molto soleggiate. Ad oggi sono presenti circa una ventina di casette in pietra, una chiesetta e il torrente Arcanello che la attraversa. Se raggiungete Case di Viso in inverno non sono sempre necessarie le ciaspole perché il sentiero è ben battuto, se invece ci andrete d’estate da qui potete proseguire per altre escursioni come il Rifugio Bozzi, i laghi Er Cavallo e molte altre. DA PEZZO ( mt 1565) A CASE DI VISO ( mt 1753) DISLIVELLO MT 180 TEMPO DI PERCORRENZA 00:45 DIFFICOLTA’ E   Trekking per i più allenati in Valcamonica: A. MONTE TONALE ORIENTALE Vi proponiamo questo percorso perché è un vero e proprio percorso all’interno di un museo a cielo aperto dove si possono osservare le fortificazioni austriache costruite durante la Grande Guerra sul confine italiano. La difficoltà è media nel periodo maggio-settembre, ma quando ci sono punti ghiacciati allora è più impegnativo. Si parte dall’Ospizio San Bartolomeo e si segue una strada sterrata fino a Malga Valbiolo dove a quota 2042mt si incrocia il sentiero n.161 che sale fino alle pendici del Monte Tonale Orientale, fino a raggiungere quota mt 2696. Tornando indietro per pochi minuti si scende sulla sinistra verso la “citta Morta” ( mt 2493) dove si trovano i resti dell’accampamento austriaco. Da qui si imbocca il sentiero n.137 che scende verso la Val di Strino e incrocia il sentiero n. 160 ( detto Borzelait) fino alla Malga Strino e ai ruderi del Forte Zaccarana ( mt 2100) posto in un punto strategico sulla sella del Passo del Tonale. Dal Forte si prosegue su un comodo sentiero fino al Passo del Tonale. DA OSPIZIO DAN BARTOLOMEO PASSO DEL TONALE ( MT 1971) CIMA MONTE TONALE ORIENTALE ( 2670MT) DISLIVELLO 700mt TEMPO DI PERCORRENZA 5:30 DIFFICOLTA E B.RIFUGIO GARIBALDI Il rifugio Garibaldi si trova in Val D’avio accanto al lago Venercocolo e di fronte alla parete Nord del Monte Adamello. Anche questo itinerario ha una grande valenza storica poiché il percorso era quello che gli alpini facevano durante la Grande Guerra per accedere alla prima linea. Si parte da Malga Caldea, raggiungibile da una strada sterrata che parte da Temù oppure a piedi aggiungendo circa 1:30 al percorso ( 3h andata e ritorno). In camper dovete per forza partire dal paese di Temù. La prima tappa è il laghetto d’Avio che si raggiunge con una serie di tornati in ripida salita. Da qui, costeggiando il lago d’Avio e il Lago Benedetto ( siamo già a 1900mt) si prosegue in piano, fino alla breve salita che porta alla Malga Lavedole, situata su un pianoro dominato dalle cime dell’Adamello e del Corno Bianco. Attraversato il torrente si affronta il ripido e faticoso “calvario”, mulattiera militare  chiamata così dagli alpini durante la Guerra. Si arriva alla diga della Val Venerocolo, si passa per la chiesetta dedicata ai caduti e finalmente si giunge al rifugio Garibaldi (m 2553). Se non ve la sentite di rientrare percorrendo lo stesso percorso potete dormire al Rifugio. Per gli alpinisti c’è anche la possibilità di scendere dal Passo Vernacolo ( 2 ore) e poi a Ponte di Legno ( h6:30) DA MALGA CALDEA ( MT 1584) A RIFUGIO GARIBALDI ( MT 2553) DISLIVELLO 969 TEMPO DI PERCORRENZA 6:30 a/r DIFFICOLTA’ EE   Sport invernali A.SCI E SNOWBOARD Parlare di sport invernali in Valcamonica vuol dire vincere facile.Con i suoi oltre 100km di piste, 28 impianti di risalita, 41 piste e tre località tutte collegate sci ai piedi, offre diverse possibilità sia per i più esperti che per i meno allenati. Ponte di Legno, Temù e il passo del Tonale sono veramente il paradiso per gli sciatori lombardi e non solo. Si scia fino ai 3000 mt di quota anche fuori stagione sul Ghiacciaio Presena. B.E per i bambini? Ci sono diversi campi scuola in ognuna delle tre località e anche Baby Park dove i più piccoli possono divertirsi un modo con gonfiabili e altri giochi sulla neve. E se mamma e papà volessero sciare magari su una pista nera?Nessun problema c’è anche un servizio di Baby sitter al Passo del Tonale. C. ALTRI SPORT SULLA NEVE Non vi piace sciare? Tranquilli, potrete fare un sacco di altre attività: ciaspolare ( sono più di 20 gli itinerari a vostra disposizione), pattinare sul ghiaccio ( trovate tre piste di pattinaggio: una a Ponte di Legno, una al Passo del Tonale e una al coperto a Temù), potete fare escursioni in motoslitta con magari un pranzo in uno dei tanti rifugi, praticare lo sleedog ( cos’è? La slitta trainata dai cani sulla neve), e per i più dinamici e adrenalinici c’è anche la possibilità di praticare lo snowkite ( con sci o tavola) e la fatbike. Per approfondimenti su queste attività vi consigliamo di andare sul portale pontedilegnotonale Per i camperisti Area Sosta Paradiso – Passo del Tonale Area Sosta Parco degli Orsi – Temù Area Sosta Comunale – Ponte di Legno Camping Presanella - Temù  

CONTINUA...
VALSERIANA: Castione della Presolana in camper

aree sosta

VALSERIANA: Castione della Presolana in camper

Postato il 17/01/2021

Per noi la Presolana e la Valseriana sono una tappa fissa in ogni stagione. Sia d'estate che d'inverno ci sono diverse attività che si possono fare anche con i bambini. La valseriana si trova a pochi km da Milano ed è facile da raggiungere con i nostri camper.   Attività - trekking: sono molte le possibilità di trekking in Presolana. Ve ne segnaliamo alcune 1. Escursione rifugio Cassinelli : partenza dal Passo della Presolana, in un ora circa si raggiunge il rifugio con una camminata adatta a tutti attraverso il boschetto oppure attraverso un altro sentiero che parte accanto all'hotel Spampatti che è sicuramente più facile da fare con i bambini e che è per lo più percorribile anche con dei passeggini. Dislivello 300mt. Sentiero 315 2. Escursione al rifugio Olmo. Ubicato a 1819 metri di altezza, gode di una posizione di tutto rispetto: dolcemente adagiato in una conca poco sotto il Passo Olone, offre un’invidiabile vista sul versante sud della Regina delle Orobie, la Presolana. Il rifugio è accessibile da vari sentieri, con MTB e cavallo. Dal passo della Presonala il tempo di percorrenza è di circa 3h con un dislivello di 800mt. 3. Escursione alla Grotta dei Pagani: trekking per i più esperti. Dopo il rifugio Cassinelli, si può proseguire verso la bastionata della Presolana passando nei pressi del bivacco città di Clusone (2085 m) e, salendo per ghiaioni, fino alla grotta dei Pagani (2259 m circa). Dalla grotta dei Pagani parte la via normale (alpinistica) di salita al Pizzo della Presolana (2521 m), da affrontare solo con condizioni di tempo stabile e con la dovuta attrezzatura (necessario il casco). Tempo di percorrenza dalla Baita Cassinelli 1,5h dislivello 660mt sentiero 315 4. Escursione salto degli Sposi: la leggenda narra che Maximilian Prihoda, musicista polacco, e Anna Stareat, nota pittrice, si innamorarono di questi luoghi tanto che decisero di viverci stabilmente. Passavano spesso le giornate in questo punto panoramico dove  trovavano le ispirazioni. Un giorno, senza un apparente motivo, i due decisero di buttarsi, abbracciati, nel dirupo per sancire il loro amore in eterno e, da quel giorno, questo luogo viene chiamato “Salto degli Sposi” per ricordare questa coppia ben voluta da tutti. Oggi è presente una rete sul precipizio, oltre la quale è collocata una statua raffigurante due sagome dall’area ottocentesca che rappresentato i due amanti. Il Salto degli Sposi è raggiungibile con una piacevole, per nulla impegnativa, passeggiata che conduce ad uno stupendo belvedere. Si raggiunge in 10 minuti dal Passo della Presolana. - attvità per bambini: 1. IN ESTATE.Tantissime le attività proposte ogni giorno: dalle osservazioni astronomiche alle visite guidate, i laboratori creativi al parco, le fiabe della buona notte e poi l’avventura. SI posso percorrere itinerari in Mountain Bike con tutta la famiglia immersi nella natura e ai piedi della Regina delle Orobie, percorrere poi spettacolari sentieri sulle tracce degli animali e verso uno dei rifugi in quota sperimentare l’arrampicata in palestra. E le adrenaliniche esperienze al Donico? Spazio al divertimento con una emozionante discesa sul bob estivo o sulla pista dei gommoni, per poi lanciarsi con la fionda umana, provare acrobazie sui tappeti elastici e testare le proprie abilità con arco e freccie. 2. IN INVERNO. In località Donico, al Passo della Presolana, è un punto ideale per imparare a sciare. Oltre alle 9 piste da sci, una delle quali dedicata ai più piccini (la pista didattica) con la presenza di un tapis roulant, ci sono grandi prati innevati per tutti coloro che vogliono cimentarsi in divertentissime discese col bob. Sempre qui è nato il primo centro lombardo specializzato nell’insegnamento dello sci ai portatori di handicap.  Il Monte Pora, con la sua ottima esposizione al sole e le sue 20 piste, è più adatto anche ai più esperti ed esigenti. Dotato di 2 aree campo scuola con tapis roulant, snow park e sistemi di illuminazione per sciare in notturna, questa stazione sciistica è in grado di soddisfare le esigenze di tutti. Diversi sono i percorsi dedicati ai ciaspolatori e agli sci alpinisti, uno è il Presolana-Vareno. Una pista di pattinaggio e le escursioni in motoslitta completano il pacchetto di attività invernali offerte. Vi segnaliamo che durante le festivià natalizie a Castione della Presolana si svolgono ogni anno anche dei bellissimi MERCATINI DI NATALE. SOSTE CAMPER: 1. Campeggio a Bratto: CAMPEGGIO PATRICE 2. Area sosta Clusone : AREA SOSTA BUSGARINA  3. Campeggio a Clusone: CAMPEGGIO PINETA 4. Area sosta Songavazzo : AREA COMUNALE 5. Campeggio Onere : CAMPEGGIO DON BOSCO    

CONTINUA...
Cani in camper: consigli utili

aree sosta

Cani in camper

Postato il 14/01/2021

Vogliamo darvi qualche consiglio su come viaggiare con i nostri amici pelosi. Come sapete, nel nostro equipaggio ci sono due cagnolini di taglia media: Nami e Kiba. Cosa portiamo a bordo del nostro camper per i nostri cani: 1. Cuccie : se i vostri cani sono abituati ad averle anche a casa vi consigliamo di averne una dedicata al camper; potete disporla sotto la dinette oppure ai piedi del vostro letto. 2. Ciotole : noi utilizziamo le ciotole in silicone che sono ancorate a un tappetino anch'esso in silicone. Questo ci rende più facile lo spostamento, la pulizia ed eventuali danni che possono compiere quando mangiano e bevono, senza dover poi lavare il tappeto sottociotola, al quale basta solo una sciacquata. 3. Cibo e premietti: ricordatevi sempre il loro cibo e dei premietti. Preferiamo portare sempre il loro cibo da casa e non comprarlo quando siamo via, perchè potrebbe non essere sempre semplice da reperire. I premietti ci serviranno per intrattenerli quando necessario. 4. Giochi: lasciamo sul camper sempre qualche giochino per loro in modo tale da non farci sgranocchiare la dinette o altro 5. Documenti: portiamo sempre il loro libretto vaccinale e il loro passaporto. I campeggi e le aree sosta potrebbero infatti richidervelo al vostro arrivo, insieme ai documenti di tutta la famiglia. Il libretto deve sempre essere aggiornato e in regola con tutte le vaccinazioni obbligatorie. Il passaporto non è obbligatorio per vacanze in italia, ma è obbligatorio per viaggi all'estero. Sul passaporto vengono applicate le fustelle recanti la prova che si è effettuata la vaccinazione anti-rabica. L'anti-rabica si effettuta ogni anno o ogni due anni ( a seconda della tipologia di vaccino che utilizza il veterinario). Noi preferiamo farla ogni anno, in questo modo se vogliamo andare all'estero siamo pronti per poterlo fare. Questo poichè se il vaccino non viene fatto regolarmente oppure è la prima volta che lo fate, devono trascorrere almeno 40 gg dall'iniezione. Se vi recate all'estero senza passaporto o con un passaporto non in corso di validità e vi controllano, i vostri cani verranno messi in quarantena e la relativa spesa sarà a carico vostro e le vostre vacanze rovinate! Per fare il passaporto dovete chiedere al vostro veterinario e poi recarvi all'asl della vostra provincia. 6. Farmaci: si la borsetta delle medicine la prepariamo anche per i nostri cani. Tengo sempre sul camper dei fermenti lattici, delle goccie per orecchie e occhi, delle salviette antizanzare o dei repellenti per animali e il cortisone. NB Kiba è un cane allergico alle Api e va in schock anafillatico se viene punto, per cui SOTTO PRESCRIZIONE VETERINARIA abbiamo siringhe e cortisone sempre sul camper. 7. Ascigamani e salviette 8. Giunzagli di scorta e lunghine : i nostri cani non stanno mai senza giunzaglio durante escursioni e passeggiate, ma per dargli un po piu di liberta usiamo le lunghine 9. Catena/ Corda per legarli al camper in estate quando siamo all'aperto sotto il tendalino 10. Museruole: in alcuni luoghi sono richieste, come traghetti, treni o mezzi pubblici, per questo ne abbiamo due sempre sul camper. 11. Cani durante il viaggio : i cani dovrebbero durante il viaggio essere messi in sicurezza. Noi utilizziamo dei guinzagli che si attaccano alle cinture di sicurezza. Potete in alternativa usare i trasportini.   Speriamo che questa mini-giuda vi sia stata utile    

CONTINUA...
OTTOBRE IN CAMPER: TRA ZUCCHE E MOSTRI

aree sosta

OTTOBRE IN CAMPER: TRA ZUCCHE E MOSTRI

Postato il 15/10/2020

Oggi vi vogliamo proporre delle piccole gite a tema Hallowen da fare con i bambini.   Oggi vi vogliamo proporre delle piccole gite a tema Hallowen da fare con i bambini.   Leolandia - Capriate San Gervasio (BG) La magia di Leolandia continua per tutti i week end da sabato 1 ottobre a domenica 13 novembre: il secondo parco più amato d’Italia si tinge d’arancione dando il via all’unica festa delle streghe a misura di bambino. Ad attendervi ci saranno tonnellate di zucche, allestimenti straordinari, e anche nel Mondo di Peppa Pig si festeggia, con Peppa e George che si sono travestiti per l’occasione!È la magia di HalLEOween! SOSTA CAMPER 🚐 Area del parcheggio del parco Leolandia, senza servizi. Area su terreno piano con ghiaia, allaccio alla corrente, bagni senza docce e aperte a tutti. All'interno del parco a circa 100m si trova il camper service. E' possibile l'accesso/uscita solo negli orari di apertura del parco. NEI DINTORNI  Castello Visconteo Trezzo sull'Adda Crespi d'Adda Parco Le Cornelle Leggi anche....   Mirabilandia - Savio (RA) Tutti i weekend dal 03 ottobre al 01 novembre anche Mirabilandia celebra la famosa festa di Hallowen, grazie a spettacoli dedicati e allestimenti a tema. Non mancheranno anche i attrazioni a tema e fantastiche sorprese. SOSTA CAMPER 🚐 In area riservata del parcheggio del Parco Mirabilandia, 120 piazzole a pagamento, sosta max 48h, è attrezzata per il carico e scarico delle acque, non vi sono collegamenti elettrici. E' consentita la sosta notturna e l'accesso in ore notturne. Massimo tempo di sosta 48h (ottimo per l'accesso al parco per i 2 giorni di validità del biglietto), l'importo di 15€ può essere pagato alle casse automatiche presenti all'ingresso al parco.   Castello Visconteo di Trezzo sull'Adda - Visite notturne al castello- misteri e oscuri segreti Antichi spettri torneranno in vita tra le stanze del Castello di Trezzo! Una visita guidata in notturna attraverso mura, storia e leggende che hanno reso il castello protagonista lungo i secoli! La visita comprende : -giardini del castello -Sotterranei prigioni e stanze delle torture: la casa del Diavolo di Milano -Salita sulla Torre con visita panoramica: una vista mozzafiato anche di notte di tutta la Regione Il tutto dura circa 1 ora e 30 minuti Le guide presenteranno la storia del Castello, gli intrighi famigliari della Famiglia Visconti , gli episodi più misteriosi e truci del passato e del presente: ma attenzione agli spettri, qualcosa di molto strano succederà durante quella che avrà tutta l'aria di essere una normale visita guidata! Ma così non sarà... In un alone fatto da macchie di sangue e di mistero il Castello si presenterà in un'atmosfera quasi surreale, illuminato da effetti luminosi scenografici, ma anche reso più spettrale da candele, effetti sonori e nebbie. Nei punti salienti della visita farete strani incontri, e le vostre guide verranno interrotte dalle presenze del Castello che racconteranno cosa successe tra le mura nel 1385, come se gli antichi fantasmi diventassero i protagonisti della storia. Il percorso è un'avventura alla portata di tutti, adattato a famiglie e bambini, non è pensato per far paura, bensì a far vivere il mistero e la magia di un castello in una veste unica e spettrale. Particolarmente suggestivo nel periodo di Halloween e la notte del 31. PER INFO E PRENOTAZIONI PROLOCO TREZZO SOSTA CAMPER 🚐 Area del parcheggio del parco Leolandia, senza servizi. Area su terreno piano con ghiaia, allaccio alla corrente, bagni senza docce e aperte a tutti. All'interno del parco a circa 100m si trova il camper service. E' possibile l'accesso/uscita solo negli orari di apertura del parco. NEI DINTORNI Leggi anche....    Villaggi delle zucche- San Martino Siccomario ( PV) Il primo autentico villaggio delle zucche in stile americano del Nord Italia lo trovate in provincia di Pavia dal 26 Settembre al 01 Novembre c/o Puravida di San Martino Siccomario ( PV) Il Villaggio delle Zucche è un luogo sconfinato nel verde dove piccoli e grandi potranno trascorrere del tempo nella natura, partecipare a divertenti giochi con animazione, laboratori creativi e percorsi didattici. All'interno del Villaggio sono presenti installazioni tematiche ed altre attrazioni adatte per foto ricordi autunnali, come il campo di zucche, la vasca del mais, il castello di paglia, il labirinto stregato, i trattorini elettrici e a pedali, l' area gonfiabili, i mercatini, l'aia animali e tanto altro. SOSTA CAMPER 🚐 Per la visita al villaggio parcheggio del villaggio 🚐 Sosta : Area Sosta Certosa di Pavia Nei pressi del monumento della Certosa a destra rispetto all'entrata principale. L'area, sterrata e alberata, può contenere una cinquantina di camper, camper service e allaccio elettrico. Presenti tavoli coperti e servizi sanitari, sosta diurna a pagamento. NEI DINTORNI Pavia Certosa di Pavia Oltrepo' pavese

CONTINUA...
In camper in autunno

aree sosta

In camper in autunno

Postato il 01/10/2020

Inizia l'autunno e non sai cosa fare per il weekend? Ti diamo qualche spunto noi 😊   βœ” boschi: puoi ammirare i colori dell'autunno, il foliage, raccogliere funghi e castagne βœ”visitare città e borghi in fondo la temperatura non è ancora cosi bassa e puoi girare senza più sudare! βœ” se il tempo non è dei migliori e magari ai dei bambini, è il periodo migliore per acquari, zoo e musei. Ok, ma ti chiedi dove?   1- Boschi e natura: noi ti consigliamo   πŸ“Œ Val trebbia - SOSTA: area sosta Bobbio oppure Camping Le Piane Cerignale πŸ“ŒVal di Mello - nei weekend 26/27 settembre e in tutti i weekend di ottobre c'è una bella rassegna enograstonomica " i sapori dell'autunno"  SOSTA: I campeggi hanno già chiuso, per cui rimane la sosta libera! πŸ“ŒValtellina - La via dei terrazzamenti da Morbegno a Tirano, via ciclopedonale di circa 70Km. Qui potrai anche trovare diverse cantine lungo il versante Retico della Valtellina. SOSTA: Area sosta camper morbegno   2- Citta e Borghi: siamo in Italia e c'è l'imbarazzo della scelta. In questo periodo le più belle sono quelle in località collinare: πŸ“Œ come i borghi delle Langhe : Neive, La Morra, Barolo, Barbaresco sono per citarne alcuni SOSTE: quasi tutti i borghi hanno parcheggi autorizzati e aree sosta. Nelle Langhe ad esempio c'è Circolo Rosa Neive - Area Camper oppure Area Sosta Camper La Morra   πŸ“Œ quelli delle colline della Strada del Prosecco : Valdobbiadene, Cisiano di Valmarino, il Molinetto della Croda, il Lago di Lago con il Parco archeologico Livelet SOSTE: Area camper Valdobbiadene o Agriturismo La Dolza πŸ“Œ oppure la zona del Chianti! SOSTE: Area camper greve in Chianti , Area Sosta di Castellina in Chianti ,  Area Camper Monteriggioni 3- Parchi per bambini πŸ“ŒAcquario di Cattolica : tutto al coperto SOSTE: Parcheggio Acquario di Cattolica con corrente πŸ“ŒSafari Park Pombia SOSTA:  Camping Safari Park  πŸ“ŒMuse - Trento Uno dei musei più belli da visitare con i bambini di ogni età SOSTE: Area Sosta Camper via Fersina Parcheggio Piazzale San Severino Trento - solo 4 stalli Ora non vi resta che scegliere, caricare il vostro camper e mettere in moto!    

CONTINUA...
Un giro nel Lodigiano

aree sosta

Un giro nel Lodigiano

Postato il 14/09/2020

Oggi abbiamo deciso di intraprendere insieme a voi un viaggio che non abbiamo mai fatto. Stiamo scrivendo in un periodo in cui nessuno può viaggiare quindi .....diamo il là alla fantasia. Dove vi vogliamo portare? Beh a casa nostra! Vogliamo raccontarvi del Lodigiano, una zona poco conosciuta e poco turistica e che purtroppo è balzata agli onori cronaca negli ultimi mesi. Con questo articolo vorremmo che in molti si dimenticassero di Lodi per la pandemia ma imparassero a conoscere la Lodi "turistica". Lodi e la sua provincia si trovano nella Bassa Pianura Padana circondate dai fiumi Adda,Po' e Lambro. La zona è sempre stata votata all'agricoltura e all'allevamento, infatti in virtù di questo è stata scelta come sede del Parco tecnologico Padano, uno dei centri di ricerca più qualificati in Europa in ambito di Biotecnologie agroalimentari. Nel nostro viaggio vogliamo portarvi alla scoperta delle bellezze artistiche, delle prelibatezze culinarie, di fattorie didattiche e di bellissime passeggiate in mezzo alla natura.  Attività:   Ciclovia dell'Adda: la città sorge lungo le rive del fiume Adda, il quale è costeggiato da una bellissima pista ciclabile che fa parte della Ciclovia dell Adda. E' possibile percorrere due percorsi uno verso Cassano d'Adda e l'altro verso Castenuovo Bocca d'Adda.  la-ciclovia-dell'adda Il percorso della ciclabile Cassano d'Adda – Lodi corre parallelo al fiume Adda lungo una strada sterrata abbastanza ben segnalata che attraversa la campagna ed anche qualche bosco. Interessante dal punto di vista naturalistico, il percorso è completamente pianeggiante e sicuro. Ci si dirige verso Boffalora D'Adda in un contesto prevalentemente agricolo fino a Spino D'Adda costeggiando il fiume mentre gradualmente la macchia boschiva ricomincia a comparire e si passa sotto le arcate del ponte della SS Paullese. Si prosegue verso Rivolta D'Adda lungo il percorso all'interno del Parco Adda Sud ( parco adda sud ); qui si possono osservare le opere di presa del canale Vacchelli si incontra un grande specchio d'acqua, una lanca del fiume,che ricorda come poteva apparire la zona quando il grande lago Gerundo occupava tutta questa area. Qui è possibile effettuare una deviazione per raggiungere l'ingresso del Parco della Preistoria di Rivolta d'Adda, che vale la visita sopratutto per i più piccoli. (  parco della preistoria) ( costo 14€ adulti 10€ bambini)  L'itinerario da Lodi verso Castelnuovo Bocca d'Adda si svolge in un contesto paesaggistico ed ambientale di grande interesse: caratterizzato dall'ondulata valle fluviale dell'Adda con i suoi boschi e la vasta distesa della campagna lodigiana interrotta da filari d'alberi e da antichi cascinali. Si esce da Lodi incontrando subito un lembo di foresta di pianura e le opere idriche del colatore Muzza che seguiamo lungo la ciclabile fino a Caviaga. Qui proseguiamo verso Cavenago d’Adda  dove possiamo visitare il Museo della Fotografia. A Turano Lodigiano riprendiamo il percorso ciclabile della Muzza e, superata Castiglione d'Adda, arriviamo a Cavacurta dove merita una visita il Museo Agricolo del Lavoro dei Campi: Bonum Comedere. ( musei lodi ) Strade campestri ci portano fino al fiume Adda nei pressi di Gera dove seguiamo l'argine sterrato fino ad una bella area sosta attrezzata nei pressi dell'incrocio con la Sp 196. Qui è doverosa una deviazione per andare a vedere dall'esterno (è una residenza privata) il Castelllo di Maccastorna dimora, si dice, di ben 70 fantasmi! Ritorniamo verso il fiume e riprendiamo l'argine, giunti a Cascina Brevia seguiamo le indicazioni per scendere alle foci dell'Adda. Ripreso l'argine si arriva in breve a Castelnuovo Bocca d'Adda.   Visita città di Lodi Per visitare Lodi città in un giorno, vi consigliamo di partire da Piazza della Vittoria (nota anche come piazza Maggiore), che conserva la pavimentazione del 700, realizzata con ciottoli di fiume e delimitata ai lati da alcune trottatoie che vanno a formare un disegno geometrico. Tra i principali edifici che vi si affacciano ci sono la Cattedrale e il Municipio. Tutto attorno sorgono case a portici, tra cui la più importante è Palazzo Vistarini. La Cattedrale si presenta con un impianto romanico. L’edificio è stato restaurato completamente tra il 1958 e il 1965. Molto bella la facciata, con un portale sormontato da sculture e i leoni stilofori davanti, nonché un ampio rosone con due finestre rinascimentali. Il Municipio presenta una facciata in stile neoclassico, con tanto di portici e di loggiato. Sui due lati spiccano i busti dei fondatori: Pompeo e Federico Barbarossa. All’interno c’è il Broletto, un cortile al cui centro sorge un’antica fontana. Subito dietro sorge la piazza Mercato, dove per due giorni a settimana si svolge appunto il mercato cittadino ( sabato e domenica) Nel visitare Lodi non si può omettere il tempio rinascimentale, denominato dell’Incoronata: si tratta di una bellissima costruzione ottagonale con un interno a pianta centrale. Poco distante sorgono la chiesa dedicata a S.Maria del Sole, con la sua bella facciata barocca, l’ex Chiesa dell’Angelo e l’ex Chiesa di San Cristoforo. Tra le cose da vedere a Lodi, anche il Museo Civico, che ospita la Sezione Archeologia e la Sezione Ceramica, oltre alla Pinacoteca. Ultimo, ma non meno importante una visita al simbolo di Lodi : il Torrione e i resti del castello Visconteo che si trovano all'inizio della zona pedonale. Tutto è visitabile a piedi o in bicicletta.   Parco Ittico Paradiso a Villa Pompeiana, un’area di oltre centomila metri quadri fittamente percorsa da canali di acqua sorgiva, dove si possono vedere moltissime specie di pesci. La superficie del parco è coperta da vegetazione spontanea e caratterizzata da una fauna piuttosto varia: folaghe, germani reali, aironi,  gallinelle d’acqua e tanti altri uccelli.   Fattorie Didattiche: la zona è caratterizzata dalla presenza di molte Cascine e quando verrete in queste zone accompagnati dai vostri bambini non potrete far a meno di visitare alcune di esse, assaggiare i prodotti tipici della zona, come non nominare il Grana Lodigiano detto Granone, da cui si fa la famosa Raspa Lodigiana. Prenotando una visita avrete la possibilità di fare i formaggi, imparare come si fa il burro, cosa nasce nei campi, come si allevano gli animali, cosa cresce negli orti e molto altro ancora. Vi segnaliamo in particolare:  -AZIENDA AGRICOLA BARONCHELLI di Baronchelli Giampaolo e Giuseppe- Borgo San Giovanni www.aziendaagricolabaronchelli.com - AZIENDA AGRICOLA toninelli f.lli di Toninelli Giovanni - Marudo https://agriturismoluna.it - Agriturismo LE CASCINE di Vailati Riboni Carlo e Paola - Terranova dei Passerini lecascineriboni - Agrigelateria Guado - Casaletto Lodigiano http://www.gelaterialodi.it/   Sud Lodigiano: vogliamo dedicare una parte proprio a quella zona di Lodi che ha necessità piu di tutte di ripartire. Purtroppo qui non sono presenti aree camper o campeggi, ma la sosta libera è ben tollerata. Possiamo partire da Orio Litta dove si può ammirare la meravigliosa Villa Litta Carini https://www.villalitta.it/   e iniziare a percorrere una parte della famosa via francigena in località Ponte di Mariotto lungo il fiume Lambro. Si percorre l’argine lambrano,quindi si prosegue lungo il Po, immersi nella campagna lodigiana, per arrivare al Transitum Padi di Sigerico, nel Comune di Senna Lodigiana, dove i pellegrini provenienti dall’Europa del Nord trovavano ristoro e si imbarcavano per proseguire il viaggio verso Roma. Gli appassionati di mountain bike possono apprezzare un itinerario circolare, appositamete realizzato per collegare Orio Litta e Corte Sant’Andrea, attraverso Ospedaletto, Senna Lodigiana e Mirabello. https://www.lombardia.viefrancigene.org/ Dopo essersi fermati al caseificio Croce a Casalpusterlengo, che dispone di un bellissimo e fornitissimo punto vendita dove potete assaggiare un Gorgonzola spettacolare e un grana d.o.p. https://www.caseificioangelocroce.it/, vi consigliamo una visita a Codogno. Qui potrete vedere la Chiesa di San Biagio, la chiesa di Santa Maria delle Grazie, la chiesa dei santi Teodoro e Paradiso, il santuario della Beata Vergine di Caravaggio e numerosi palazzi medioevali e in stile Liberty. Un giretto ad assaggiare i famosi biscotti di Codogno nella Pasticceria Cornali è d'obbligo.    

CONTINUA...
VAL TREBBIA IN CAMPER

aree sosta

VAL TREBBIA IN CAMPER

Postato il 01/09/2020

Oggi vogliamo raccontarvi di una valle che si trova sull'Appenino tra Liguria ed Emilia Romagna che prende il nome dal fiume che la attraversa, la Val Trebbia. Noi, come gran parte dei Lodigiani e dei Milanesi, conosciamo bene la zona piacentina della val Trebbia, poichè passavamo sul Trebbia delle bellissime domeniche insieme alle nostra famiglie quando eravamo bambini, era il classico luogo della scampagnata domenicale non appena le giornate diventavano calde e si voleva scappare dalla calura della città, dove ci divertivamo un sacco a fare super grigliate quando ancora si potevano accendere i fuochi. Da quando siamo camperisti non può assolutamente mancare un weekend in queste zone per ricaricare un po' le batterie. E' un logo di quiete, dove è possibile fare dei bei bagni nel fiume Trebbia che conserva ancora delle acque cristalline. Durata: Week-end Periodo: da Giugno a Settembre Attività: Durante il soggiorno in queste zone le attività da fare sono tantissime. Si possono fare delle bellissime passeggiate lungo il fiume o su per le colline, si possono fare delle escursioni in bicicletta, si possono fare dei bagni nel fiume, si possono visitare dei bellissimi borghi e da ultimo, ma non meno importante, si possono degustare prodotti tipici eccezionali. - RIVERGARO: Rivergaro è situato nella bassa val Trebbia, nella zona dei colli piacentini, nel punto in cui la pianura finisce e la valle comincia a stringersi lungo le prime propaggini dell'Appennino ligure. Vi consigliamo di visitare il suo centro e di arrivare fino al Santuario della Madonna del Castello, da cui potrete godere di una vista spettacolare. Tra le attività che potete fare qui sicuramente vi consigliamo di passare qualche ora nel Parco Regionale Fluviale del Trebbia; è facilmente accessibile dal parcheggio di Piazza Dante. C'è una lunga passeggiata attrezzata lungo il fiume con panchine, campo giochi, bar, che poi prosegue lungo un sentiero segnato lungo il greto del fiume. In questa zona meno frequentata, soprattutto la sera, e facile osservare caprioli, lepri, aironi, picchi, ... Se avete voglia di trascorrere qualche ora nella natura merita sicuramente una visita. Se passate di qui non potete far a meno di visitare una serie di castelli edificati durante il glorioso Ducato di Parma e Piacenza. In particolare attorno al comune di Rivergaro si trovano: - Castello di Montechiaro, situato su una collina del versante destro della Val Trebbia. La sua struttura si discosta da quella tradizionale degli altri castelli della provincia di Piacenza, infatti si avvale di ben 3 mura concentriche di difesa. - Castello di Niviano, presenta una struttura rettangolare con 4 torri rotonde poste ai vertici. Il fronte settentrionale presenta una bassa torre d'accesso, originariamente dotata di ponte levatoio. - Castello di Stratto, è una fortezza che si trova nel comune di Travo, in provincia di Piacenza. Posto sulla sponda sinistra della Trebbia in un punto elevato rispetto al fiume da cui controllava, con il non lontano castello di Rivalta ( che si trova nel comune di Gazzola) il castello di Montechiaro e Rivergaro sulla riva opposta.  - BOBBIO: Solitamente il nostro punto di appoggio tutte le volte che ci rechiamo in questa valle è Bobbio, dove i camperisti hanno diverse possibilità di sosta. Dall' area sosta comunale poco distante dal centro, ai campeggiPonte Gobbo e Ponte Barberino. Noi solitamente tra i due campeggi, optiamo per il campeggio Ponte Barberino, poichè nonostante siano entrambi dello stesso proprietario, solo qui accettano Nami e Kiba, i nostri cagnolini. L'area sosta è molto comoda per visitare il borgo di Bobbio, infatti il centro storico ha mantenuto intatte le caratteristiche di borgo medievale e vale assolutamente una visita. Simbolo della cittadina è il Ponte Gobbo (o Ponte del Diavolo), un ponte in pietra di origine romana, che attraversa il fiume Trebbia con 11 arcate irregolari. Ogni sabato mattina si svolge la tradizionale fiera mercato dove potrete trovare prodotti alimentari, biologici, oggettistica, macchine e attrezzi agricoli.     SPIAGGE: Noi veniamo in questa zona proprio per la bellezza delle sue spiagge e per poter passare delle gradevoli giornate con i piedi a mollo. Vi consigliamo sicuramente le spiagge intorno a Bobbio perchè sono le più comode con i nostri mezzi. Ma anche nei comuni di Travo e Rivergaro potete trovare dei punti in cui vale la pena fermarsi qualche ora. - Spiaggia di Ponte Gobbo: si trova proprio sotto il Ponte.  Il fiume si può raggiungere a piedi imboccando la strada sulla sinistra prima del Ponte Gobbo, il percorso per raggiungere il Trebbia è tutto in piano e dura pochi minuti.  - Spiaggia di Ponte Barberino: questa spiaggia dopo il crollo del ponte avvenuto durante l'alluvione del 2015, è accessibile solo dal campeggio. La spiaggia è comoda per i bambini e le acque del fiume sono molto basse.  - Spiaggia della Berlina, sicuramente la spiaggia più adatta ai bambini. Uscite dal paese di Bobbio, superate il bivio per Coli e il ponte sul Trebbia e sulla destra vedrete l’indicazione appena prima di una curva. Per parcheggiare, sopratutto con il camper, occorre arrivare presto e fermarsi in alto dove non c'è la sbarra. In pochi minuti sarete in una spiaggetta con un po’ di sabbia e acqua abbastanza profonda per riuscire a fare un bagno vero e proprio. I più coraggiosi si tuffano dai massi o raggiungono l’altra riva a nuoto. Di solito nel fine settimana troverete anche un furgoncino con bibite fresche, panini e gelati parcheggiato all’ombra. Dopo Bobbio la strada inizia ad essere abbastanza stretta e piena di curve, quindi è l'ideale percorrerla in moto o scooter, ma con il camper diventa abbastanza difficoltosa. Non ci sono neanche grandi possibilità di parcheggio e le spiagge si trovano tutte sotto e bisogna fare parecchia strada a piedi in discesa ( al ritorno sarà in salita!) prima di tuffarsi nel fiume. Ma sicuramente se avete mezzi di dimensioni contenute o avete uno scooter nel gavone vale assolutamente la pensa tirarlo fuori e percorrere la strada statale SS45 e magari fare una deviazione fino al Passo Penice. Consigli gastronomici: Nel piacentino il cibo riveste un ruolo sicuramente di primaria importanza. In autunno in questa zona si possono trovare e degustare funghi e castagne. Tutto l'anno non possono mancare i fantastici salumi piacentini, la pasta fresca, la torta di patate tipica dell'appennino piacentino, gli stracotti, la polenta e tante altre prelibatezze, accompagnate da Gutturnio, tipico vino piacentino. Soste:  - River camping rivercamping  -  Area Sosta Bobbio comune Bobbio  - Campeggio Ponte Barberino campeggiopontebarberino  - Campeggio Ponte Gobbo campingpontegobbo Costi - Sosta camping Ponte Barberino ( 3 notti- 90€) - Benzina Lodi-Bobbio 22€ a/r - Pedaggi Lodi-Piacenza 5,40€ a/r   Link comune.bobbio.pc.it comune.rivergaro.pc.it altavaltrebbia.net castellidelducato.it

CONTINUA...